TREKKING DI FRA DOLCINO

PUNTI FORTI DEL VIAGGIO

Percorrere antichi sentieri di montagna, sulle orme dell’eretico Dolcino e dei suoi seguaci

L’ospitalità in bivacco e rifugio, per entrare appieno nello spirito del trekking

La conoscenza approfondita del territorio

ISCRIVITI

711 anni tra Storia e leggenda – Da Rassa al Monte Rubello

Un itinerario che abbiamo preparato con grande cura e attenzione, per valorizzare l’autenticità del territorio e ripercorrere un periodo storico di grande interesse e vivacità: quello delle eresie!

La storia di Fra Dolcino ha lasciato un segno profondo nella Chiesa e sul nostro territorio. L’itinerario termina non prima di aver visitato il cippo, eretto nel luogo della cattura di Dolcino.

La motivazione

Percorrere sentieri densi di significato storico. La fuga di Fra Dolcino attraverso le montagne tra Valsesia e Biellese, l’ultima fuga di Dolcino e dei suoi Gazzari prima della disfatta finale a Monte Rubello


Difficoltà

4/5 per la lunghezza delle tappe, i dislivelli e il tipo di sistemazione.

Vedi legenda


Durata

3 giorni e 2 notti


Periodo consigliato

Tarda primavera, estate e autunno

Giorno 1: da Rassa all’Alpe Peccia

Ritrovo dei partecipanti a Trivero (BI), Centro Zegna, ampio parcheggio libero dove lasciare l’auto (non custodito).

Trasferimento in minibus a Rassa (VC). All’arrivo a Rassa, breve visita al villaggio e partenza del trekking verso l’Alpe Sorbella (pausa pranzo al sacco – a cura dei partecipanti) e Bocchetta dei Fornei (alt. m. 1963)

Arrivo al bivacco “Peccia” (alt. m. 1368) nel pomeriggio, sistemazione in camerata, preparazione cena e pernottamento.

Ospitalità: Cena e pernottamento in alpeggio.

Scoperta del giorno: gli alpeggi della Sorbella e della Peccia.


Giorno 2: dall’Alpe Peccia al Rifugio Piana del Ponte

Sveglia e colazione al bivacco – Briefing

Partenza trekking dall’Alpe la Peccia (alt. m. 1368)

Discesa al Ponte dei Lavaggi, Alpe Dolca, lungo il Torrente Sessera fino alla Piana del Ponte (alt. m. 1062)

Pranzo al sacco sul percorso.

Arrivo al Rifugio Piana del Ponte nel pomeriggio, sistemazione in camerata, relax, cena e pernottamento.

Scoperta del giorno: i boschi di conifere e faggi e le cascate del Dolca.


Giorno 3: dal Rifugio Piana del Ponte al Monte Rubello

Sveglia e colazione in rifugio – Briefing

Partenza trekking dal Rifugio Piana del Ponte (alt. m. 1062)

Salita per i sentieri dell’Oasi Zegna al Bocchetto Sessera, Monte Marca, Alpe Moncerchio, Bocchetta di Luvera e Bocchetta di Margosio con arrivo al Cippo di Frà Dolcino (alt. m. 1413), discesa alla Borgata Bellavista.

Pranzo al sacco sul percorso.

Chiusura della gita presso il micro-birrificio Jeb con un brindisi, consegna degli attestati di partecipazione.

I partecipanti saranno poi trasportati con lo Sherpa Bus al punto di partenza, dove troveranno le loro auto.

Scoperta del giorno: i panorami sul Monte Rosa, il Monte Rubello ed il Cippo di Frà Dolcino.


NB: le escursioni e l’ordine delle stesse potrebbero subire variazioni in considerazione delle condizioni meteo e della percorribilità dei sentieri. 

Quota di partecipazione

La quota di partecipazione al trekking è pari ad € 250,00 a persona con un minimo di 4 partecipanti. Il costo scende all’aumentare dei partecipanti, fino ad un massimo di 8 (otto). La quota definitiva sarà comunicata agli iscritti al Trekking al momento del pagamento del saldo.

La quota comprende

Le escursioni come indicate in programma – La sistemazione come indicata in programma (pernottamento con la sistemazione “bivacco/rifugio”) – Le cene a menu fisso (con acqua e vino ai pasti) – Le colazioni – Le visite ai luoghi di interesse indicate nel programma – L’accompagnamento di una Guida Escursionistica abilitata e formata sul Trekking di Fra Dolcino, che assisterà i partecipanti per tutta la durata del percorso – La direzione tecnica di Anthora Tour Operator.

La quota non comprende

Le bevande ai pasti (tranne l’acqua e vino) – Il pranzo al sacco del giorno 1 – Bevande, mance, spese di carattere personale e quanto altro non espressamente indicato in “La quota comprende”.


Validità/revisione prezzi

La presente quotazione è valida fino all’1 giugno 2018


Condizioni generali di vendita

Per le condizioni generali di vendita si fa riferimento a quanto indicato nel catalogo e riportato nel sito web.

La caparra di Euro 100,00 che sarà considerata anche anticipo di pagamento e non rimborsabile, dovrà essere versata alla conferma della prenotazione, sul c.c. indicato dagli organizzatori.

Il saldo dovrà essere versato al più tardi 15 giorni prima della partenza, con le stesse modalità.

Il mancato pagamento del saldo in tale data sarà considerato rinuncia del partecipante alla partenza e saranno trattenute le quote versate per rimborso spese di organizzazione.

La prenotazione dovrà essere formalizzata con la compilazione e la firma della proposta di viaggio.

La data limite per la prenotazione è di un mese prima della data fissata per la partenza o al raggiungimento del numero massimo dei partecipanti. Le prenotazioni giunte oltre tale termine saranno accettate a discrezione insindacabile della Guida che accompagnerà il trekking.

Ogni partecipante dovrà fornire le proprie generalità, che verranno trattate nel rispetto della privacy, ed il numero del telefono che lo stesso avrà con sé durante il cammino, ai fini della sicurezza. La Guida è fornita di assicurazione RC ed è regolarmente abilitata alla professione dalla Regione Piemonte.

Le prossime partenze
01/06/2018

E’ sempre possibile realizzare l’itinerario su richiesta. Minimo 4 partecipanti.

Contattaci per maggiori informazioni

Sistemazione: ospitalità in bivacco e rifugio

La sistemazione per le notte avviene in locali differenti per ciascuna notte, provvisti di servizi igienici e doccia. NON verrà fornita la biancheria da letto e pertanto ogni partecipante dovrà portare al seguito il proprio sacco a pelo. NON alloggeremo in albergo/hotel/b&B ma in strutture montane, un bivacco ed un rifugio alpino, in camerate multiple.

Le cene saranno fornite da rifugio alpino per ogni serata, a menù fisso. I partecipanti che abbiano la necessità di un regime alimentare particolare, dovranno comunicarlo chiaramente sul modulo di iscrizione: in difetto non sarà possibile andare incontro alle esigenze del partecipante, se non ivi espresse.

Al mattino alla partenza sarà consegnato il pranzo al sacco, da alloggiare nel proprio zaino.


Bagagli

Ogni partecipante dovrà trasportare su di sé uno zaino affardellato conformemente al proprio peso e che contenga i propri effetti personali ed obbligatoriamente quanto segue:

  • Giacca antivento/antipioggia di buona qualità
  • Un pile o maglia pesante, un cappello/bonnet, un paio di guanti leggeri, occhiali da sole
  • Un paio di calze di ricambio ed un set di biancheria intima di ricambio in busta impermeabile
  • Una lampada frontale ed un set di batterie di ricambio o adeguata ricarica
  • Borraccia-e/bottiglia-e infrangibile-i con almeno un litro di acqua o bevanda a scelta ogni giorno

Mezzi di trasporto

Mezzi propri fino a Trivero, Centro Zegna. Sherpa bus per i trasferimenti alla partenza e dall’arrivo del trekking


Equipaggiamento consigliato

Necessaria la biancheria da letto (sacco lenzuolo/sacco a pelo, asciugamani)

Normale da trekking in media montagna. Protezione contro il sole (berretto, occhiali, crema) e per il vento/pioggia (giacca a vento, mantella).


Documenti

Necessario il documento di identità.


Profilassi e vaccinazioni

Consigliati: Le vaccinazioni antitetanica e antitifica sono sempre consigliate.

Viaggio progettato da ARTURO RAMELLA BAGNERI