TREKKING TRA LAGHI, MORENE E CUMULI DI CIOTTOLI

PUNTI FORTI DEL VIAGGIO

Il Castelliere di Mongrando, costruzione enigmatica, discussa e controversa

La scoperta della Serra, che si percorre per quasi tutta la sua lunghezza

I cumuli di ciottoli della Bessa

ISCRIVITI

L’Anfiteatro Morenico d’Ivrea è il risultato di un fenomeno geologico risalente al Quaternario che ha dato origine a formazioni uniche e affascinanti.

La più lunga morena d’Europa, il deposito d’oro alluvionale che ha innescato 2000 anni fa il primo sfruttamento minerario intensivo originando la più grande miniera a cielo aperto dell’antichità ed ha lasciato ai posteri questo immenso ammasso di ciottoli chiamato Bessa e “I Cinque Laghi”, una tra le unità geomorfologiche con queste caratteristiche meglio conservate, incastonati in una natura altrettanto singolare.

La motivazione

Scoprire a piedi territori di estrema diversità, divisi dalla Serra, la più lunga collina morenica d’Europa.


Difficoltà

3/5. Sentieri: è un trekking ad anello, collinare a fondo misto, carrarecce, sentieri e strade, le tappe sono di 6 ore al giorno cui vanno aggiunte le soste nei luoghi di maggiore interesse. Da segnalare la presenza di alcuni guadi che se le piogge sono copiose possono creare qualche difficoltà ai meno atletici. Il dislivello raggiunge i 600m circa.

Vedi legenda


Durata

3 giorni e 2 notti


Periodo consigliato

Primavera, estate, autunno. Inverno in assenza di neve.

Giorno 1: Magnano, Vermogno, Sala Biellese

Partenza da Magnano (538m) ore 09.00, rifornimento acqua alla fontana solforosa e arrivo alla riserva naturale speciale della Bessa per il pranzo al sacco che consumeremo su un cumulo panoramico. Partenza e sosta al Castelliere di Mongrando (365m), poi in direzione Sala Biellese, dove si pernotta. Cena e pernottamento.


Giorno 2: Sala Biellese, Andrate

Partenza da Sala Biellese (626m) ore 09.00, camminata sulla Serra con sosta allo stagno di Prè e alla panoramica Torre della Bastia. Pranzo al sacco ad Andrate (845m), Partenza verso il lago Nero, lago Pistono e arrivo lago Sirio, dove si pernotta. Cena e pernottamento.


Giorno 3: Lago Sirio, Chiaverano, Magnano

Partenza lago Sirio ore 09.00 verso le Terre Ballerine dove giocheremo un po’ con la natura, sosta pranzo al sacco a Chiaverano nei pressi di S. Stefano (404m) dove saremo allietati da uno scorcio panoramico gradevolissimo, poi rientro a Magnano. 

NB: le escursioni e l’ordine delle stesse potrebbero subire variazioni in considerazione delle condizioni meteo e della percorribilità dei sentieri.
Quota di partecipazione

In corso di definizione

La quota comprende

Mezza pensione bevande escluse – Accompagnamento di Guida Ambientale Escursionistica – Escursioni come indicate in programma – Pernottamenti e pasti come indicato in programma

La quota non comprende

I pranzi al sacco – Bevande, mance, spese di carattere personale e quanto altro non espressamente indicato in La quota comprende


Validità/revisione prezzi

La presente quotazione è valida fino al


Condizioni generali di vendita

Per le condizioni generali di vendita si fa riferimento a quanto indicato nel catalogo e riportato nel sito web.

Le prossime partenze

E’ sempre possibile realizzare l’itinerario su richiesta. Minimo 4 partecipanti.

Contattaci per maggiori informazioni

Sistemazione:

A Sala Biellese: Rifugio escursionistico Andirivieni, trattamento mezza pensione.

Sul Lago Sirio: La Perulina, agriturismo.

La sistemazione è in camere promiscue di 4 persone, con bagno. Nel caso di sistemazione in camera doppia, singola o tripla verrà applicato un supplemento. Possibilità di menù per vegetariani, vegani e celiaci, su richiesta.


Mezzi di trasporto

Mezzi propri fino a Biella


Equipaggiamento consigliato

Normale da trekking in media montagna.

Protezione contro il sole (berretto, occhiali, crema) e per il vento/pioggia (giacca a vento, mantella).

In funzione della data di partenza, la guida invierà a ogni partecipante la lista completa dell’abbigliamento adeguato.


Documenti

Necessario il documento di identità per la registrazione nelle strutture.


Profilassi e vaccinazioni

Nessuna avvertenza particolare.

Sono sufficienti le normali precauzioni sanitarie richieste per escursioni in montagna (antitetanica e antitifica consigliate).

Viaggio progettato da Ermanno e Valeria